Progetto AIL 2017

I bambini a casa – Cure Domiciliari emato‐oncologiche in Pediatria

L’obiettivo dell’AIL rispetto alle cure domiciliari è quello di migliorare la qualità di vita del paziente e dei familiari favorendo una continuità di cure ematologiche adeguate ai diversi bisogni assistenziali, attraverso un approccio multi‐professionale qualificato, in rete con le organizzazioni sociali e sanitarie dedicate.
Essere
curati a casa migliora la qualità della vita dei malati e dei familiari, consentendo loro di affrontare al meglio i disagi delle terapie e degli accertamenti, e di essere assistiti nella propria abitazione addirittura nelle fasi terminali della malattia. Il sostegno medico e psicologico che deriva dal Servizio di cure domiciliari ha effetti immediati e positivi sull’adattamento alla situazione patologica dell’intero nucleo familiare, favorendo così una riduzione dello stato di sofferenza.


Un nuovo finanziamento consentirà all’AIL di mantenere attivi i Servizi di cure domiciliari anche per il 2018, una continuità importantissima, soprattutto per quelle Sezioni beneficiare che, da sole, hanno maggiori difficoltà nel reperire le risorse necessarie per lo svolgimento di una seppur così importante attività.
È indispensabile, però, garantire la continuità del Servizio a quanti sono in cura e a coloro che si ammaleranno, così come è indispensabile, per le Sezioni AIL e i Centri AIEOP, poter contare di anno in anno su fondi certi da poter dedicare esclusivamente a questa attività.