"Gli invisibili" di Francesca Romano

A Milano una mostra che dà una voce ai bambini e alle donne nel mondo vittime di violenza

20-26 novembre 2019

presso Studio Museo Francesco Messina
- Via San Sisto, 4/A, Milano

dalle 10:00-18:00, ingresso libero
 
In occasione del trentennale della Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza lo Studio Museo Francesco Messina di Milano è lieto di ospitare la mostra “Gli invisibili” un progetto artistico ambizioso di Francesca Romano. Quattordici sculture che danno voce a tutti i bambini e le bambine vittime di violenza. 
 
“Il progetto è nato nel 2010 con due sculture, nel 2013 si è arricchito di ulteriori undici, e oggi, nel 2019, completo con la quattordicesima scultura ”IL BARATTO”. Ogni scultura racconta una storia. I bambini delle mie sculture sono messaggeri: diventano voce di soprusi e violenze subite. Gridano il loro desiderio di essere ascoltati” - dice l’artista Francesca Romano. “Con Gli Invisibili tento di togliere il manto di ipocrisia che cela troppo spesso lo sfruttamento e le violenze subite dai bambini e le bambine, con lo sguardo dei miei occhi.”
 
La mostra a cura di Castello13 con la direzione scientifica di Nadia Muscialini, si inserisce in un progetto più articolato per la prevenzione e il contrasto della violenza e la discriminazione di donne e bambini promosso dalle associazioni Libere Sinergie e #ioscelgome.
 
Francesca Romano Nel 1983 si diploma in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Brera, subito inizia una lunga collaborazione con Mediaset e RAI. Tra tutti ricordiamo “I promessi sposi” di Salvatore Nocita, 1989. Francesca manifesta ben presto una grande sensibilità artistica e professionale. Nel 1993 firma in RAI  la scenografia del suo primo film, “Servo d’amore” di Sandro Bolchi dando così inizio ad un’intensa collaborazione con il mondo della fiction e del cinema. Nel 1996 inizia a esplorare la scultura e a esporre con successo in Italia – a Venezia, Milano, Torino, Mantova e Treviso -, in Germania - in occasione di BERLINER LISTE - e in Francia - presso Espaceculture di Marsiglia. Le sue opere nascono dall’esigenza di testimoniare dei fatti. Si tratta di un’urgenza quasi irrazionale a cui lavorare, di un richiamo a cui dare volto e voce. I suoi soggetti sopraggiungono improvvisamente, si fanno spazio e prendono forma…. la materia inizia a prendere vita attraverso le mani, come ad esprimere un’anima che cerca disperatamente di manifestarsi.



Inaugurazione: 20 Novembre ore 17:00 con talk, interviste e testimonianze.

Seguiranno performance e cocktail
 
Con il Patrocinio del Comune di Milano
 
Curatela artistica

Antonella Mantovani Castello 13
Erlindo Vittorio

Fortunato D’Amico
 
Direzione scientifica

Nadia Muscialini