Fondaz. San Raffaele del Monte Tabor

La Fondazione San Raffaele del Monte Tabor, costituita nel 1971 da don Luigi Maria Verzé, è un'opera che comprende attività cliniche, di ricerca e didattiche.

L'Istituto Scientifico Universitario San Raffaele si estende su un'area territoriale di 300.000 mq. e, compreso il suo distaccamento San Raffaele Turro, specializzato nelle malattie mentali e comportamentali, dispone di 1.397 posti letto, impiegando oltre 3.600 dipendenti. E' sede del Dipartimento di Emergenza, Urgenza e Accettazione di Alta Specialità (EAS). Nell'anno 2009 ha effettuato oltre 56.800 ricoveri, 8 milioni e 41mila tra prestazioni ambulatoriali ed esami di laboratorio, oltre 62.800 accessi al Pronto Soccorso.

Dell'Istituto è parte il Dipartimento di Biotecnologie (DIBIT), fondato nel 1992, oggi un centro di ricerca di base tra i più importanti in Europa e il più grande parco scientifico biotecnologico privato in Italia. Dispone di circa 136.000 mq dedicati a Ricerca e Didattica, dove lavorano oltre 650 ricercatori. Vi si sviluppano ricerche di base e cliniche nel campo della terapia genica, delle cellule staminali, delle malattie da immunodeficienza e neurodegenerative, della proteomica, bioinformatica, della neurobiologia e biologia molecolare e del diabete. Nell'anno 2009 sono stati pubblicati 785 lavori sulle maggiori riviste scientifiche, tra cui Science e Nature, con un impact factor totale normalizzato di 3.765 e un indice di produttività, aggionato al 2009, del 12,6%, il più alto tra gli istituti scientifici nazionali.

L'Ospedale San Raffaele Turro, casa di cura accreditata dal Servizio Sanitario Nazionale, è dal 1988 proprietà della Fondazione San Raffaele del Monte Tabor. Oltre alle divisioni di Psichiatria, sono presenti le divisioni di Neurologia e di Urologia per un numero complessivo di 314 posti letto, il Servizio di Psicologia Clinica, numerosi servizi diagnostici e di riabilitazione, attività ambulatoriali e di ricerca. All'interno del San Raffaele Turro è presente anche il Centro San Luigi, centro di cura e di ricerca per le patologie HIV correlate.

Sono società controllate: Laboraf - Diagnostica e Ricerca s.p.a. (medicina di laboratorio), HSR Resnati s.p.a. (poliambulatori), Editrice San Raffaele (casa editrice che pubblica Kos, mensile di medicina, cultura e scienze umane, l'Ala, periodico di medicina e salute, ed edita saggi e trattati di medicina, psicologia, cultura, filosofia e scienze umane), Science Park Raf s.p.a. che a sua volta controlla Telbios (società di telemedicina e formazione a distanza) e Molmed (società biotech focalizzata sulla medicina molecolare). Il Parco Scientifico Biomedico di Roma è società collegata.

La Fondazione San Raffaele comprende anche un numero considerevole di enti no profit collegati: AISPO (Associazione Italiana per la Solidarietà tra i Popoli), organizzazione non governativa che opera con progetti mirati in Europa, Brasile, India, Africa e Israele, Fondazione G. Giglio di Cefalù (Ospedale), Fondazione San Raffaele Cittadella della Carità di Taranto (Ospedale), Fondazione Onlus Areté (fondazione senza scopo di lucro nata per sostenere l'attività dell'Istituto San Raffaele e della sua Università), Fondazione Monte Tabor Centro Italo Brasilero (Ospedale a San Salvador de Bahia).