Banco Informatico Tecnologico e Biomedico

Le tecnologie dismesse riprendono vita e si fanno strumento di condivisione

Il Banco Informatico, Tecnologico e Biomedico è nato per combattere lo spreco tecnologico e il digital divide, la "fame" insoddisfatta di tecnologia, una nuova forma di povertà del nostro tempo.

La Divisione Informatica del BITeB raccoglie personal computer, monitor e stampanti usati, ma ancora funzionanti, per redistribuirli al non profit, in Italia e all'estero.

La Divisione Biomedica invece ha come obbiettivo quello di sostenere strutture sanitarie e assistenziali di Paesi in via di sviluppo attraverso il loro accesso all'utilizzo di tecnologie e beni dismessi da ospedali o aziende, offrendo altresì supporto nella gestione dei beni secondo criteri di professionalità ed efficienza.